reading, cooking, living

Chuck Palahniuk

Chuck Palahniuk

Palahniuk sa bene come sconvolgere il lettore ed in Invisible Monster lo fa magistralmente. Protagonista e voce narrante è la modella Shannon, bellissima, felice ed innamorata. Ovviamente le cose cambiano ed è lei stessa che ci porta indietro come una pellicola che si sta riavvolgendo all’incidente che l’ha sfigurata per sempre ma anche ad altri episodi salienti della sua esistenza. Shannon sembra proprio un angelo innocente, la cui sola colpa è avere una famiglia insensibile e un po’ ignorante, un fidanzato traditore ed un’amica che così tanto amica non è. Ho amato diversi aspetti in questo romanzo di Palahniuk. Il primo è lo stile dello scrittore. Veloce, diretto, senza censure e duro. Il secondo aspetto riguarda il passaggio di Shannon dall’essere ammirata da tutti ad essere invisibile. Mi sono chiesta cosa si prova ad essere bellissima ed un giorno all’improvviso perdere quel tipo di potere. Avere le sembianze di un mostro e doversi nascondere per non procurare repulsione negli altri e così condannarsi all’invisibilità, può essere una liberazione? Le conclusioni a cui arriva Shannon sono crude e realistiche in linea con la società odierna dove l’immagine è tutto o quasi. Devo fare un accenno ad un altro personaggio, Brandy Alexander. Transessuale che nei suoi eccessi porterà la ex modella ha confrontarsi con i suoi demoni ed il suo passato. In conclusione romanzo da leggere dove il degrado e l’alienazione in cui noi esseri umani a volte siamo immersi sono descritti con la stessa potenza di un pugno dritto in faccia.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


Non perdere le novità, iscriviti!

RSS
Follow by Email
Facebook
Pinterest
Pinterest
Instagram